Flash e actionscript nel web 2.0

Volevo analizzare l’uso di flash nell’era del web 2.0:

Come sappiamo attualmente l’uso del flash che si poteva usare un 2-3 anni fa sarebbe del tutto superfluo è forse addirittura lesivo nei confronti dell’indicizzazione e del posizionamento nei motori di ricerca. Oggi grazie a framework base come il prototype oppure a librerie più complete, come mootools è possibile creare effetti ed animazioni decisamente accattivanti, che meglio si integrano in un sito di come farebbe un flash.

Ma se oggi grazie al javascript possiamo fare molto, flash si evolve in maniera rapida. La tanto famosa linea temporale è diventata quasi inutile per i moderni sviluppatori flash, che preferiscono decisamente usare l’actionscript per fare qualuncue cosa. Poi grazie a moltissime librerie esterne si posso fare tante cose, perfino usare il 3d, quando una volta questo era relegato all’altro programma Adobe, Shockwave.

LustWatch 3d

Un esempio di 3d con l’actionscript 2 può essere visto sul sito del mio amico
Luca Strazzullo con il suo lustwatch (usate il cursore in alto a destra per muovere la telecamera). Invece con l’actionscript 3 abbiamo un avanzamento non indifferente verso una vera gestione 3d con basso consumo di memoria, e per questo vi consiglio di visitare paper vision 3d.

La morale è che usare flash va bene, ma sfruttandolo al massimo è innovando. Perchè se vogliamo solo creare un grazioso effetto sul menu oppure un immagine in movimento, tanto vale usare il javascript.

in your opinion

Got something to say? Like it? No?

leave a message

leave one