Rendere un blog + sociale in modo semplice

social article

social-network

Se pensiamo a tipo solo 3/4 anni fa, i social network in italia erano praticamente inutilizzati a livello di viral marketing. Non dico che non venissero usati, ma non erano certo lo strumento di marketing che sono ora.

Quando ho ridisegnato il tema, quello che state guardando ora sul sito, l’ho fatto anche pensando a come integrare meglio i pulsanti di share, invece che piazzarli alla rinfusa come avevo fatto nel vecchio solo perché all’epoca non ne sentivo il bisogno. Comunque voglio condividere le scelte fatte per migliorare appunto la “condivisibilità” del blog.

installare un url shortner plugin

WordPress è un fantastico blog tool e grazie al suo sistema di plugin possiamo estenderne le funzionalità all’infinito. Una delle prime cose che ho voluto inserire è stato un url shortner. WordPress di base ha il suo sistema per accorciare gli url ma il risultato lascia un po’ a desiderare. In compenso esistono decine e decine di servizi online più o meno utili, e grazie a qualche plugin possiamo usare questi servizi continuando ad usare la stessa funzione di WordPress. Ce ne sono tantissime, ma io uso URL Shortener che permette di scegliere fra 21 diversi servizi di Short URL. Per la cronaca io uso il sistema di Google. Questa plugin permette inoltre di inserire key/user relativi ai vari servizi per poter accedere a funzioni avanzate.

Why?

I perché ci serve un url shortner sono in realtà due.

  1. E’ comodo poter condividere un solo link è non tanti diversi visto che molti servizi di share accorciano per conto loro. Senza contare che poter condividere un link che di solito non supera i 10 caratteri è molto più facile.
  2. Statistiche. Molti di questi servizi, previa registrazione, vi daranno accesso alle statistiche relative a quei link.

Installare un SEO plugin

Anche se parliamo di social network un buon SEO plugin è sempre la scelta ideale, anche perché queste due cose vanno a braccetto. Per questo blog ho scelto WordPress SEO by Yoast. Ottimo plugin su cui non mi dilungo affatto ma mi consiglio di leggere la breve ma ottima guida WordPress SEO by Yoast: Cosa Dovresti Tenere Sotto Controllo Per Vivere Felice.
Comunque questo specifico plugin è utile anche per l’inserimento automatico delle OpenGraph, da attivare con un click nella sezione Indexation. Come, non sapete cosa sono le OpenGraph?

OpenGraph

In generale sono un protocollo per integrare e condividere per bene un contenuto web nei social network. E’ principalmente un protocollo Facebook ma pare che anche Google+ lo usi quando condividete un link.

aggiungere un Social Bookmark Services

Ora viene una delle parti più importanti ma estremamente semplice da effettuare: Bisogna inserire nei nostri articoli un Social Bookmark Service, in pratica qualcosa che inserisca in modo automatico i pulsanti del tipo “mi piace” e “condividi su twitter”. Esistono molte plugin che lo fanno in moto automatico così potete semplificarvi la vita, ma se invece come me amate poter giocherellare con la grafica vi consiglio di farlo manualmente via modifica del codice, inserendoli nel Loop.
Esistono molti servizi che raggruppano questi pulsanti e tra questi io uso AddThis. Scelto più che altro per l’alta possibilità di personalizzazione e per il pulsante arancione (così si integrava meglio) si è rivelato un ottimo servizio, con tanto di comoda email settimanale con i link condivisi tramite i vari servizi e la virilità degli stessi.

Che servizi social scegliere?

Domanda importante. Di base questo dipende da te. Alcuni siti ne mettono decine, ripetuti all’ossesso nella speranza che la gente ci clicchi sopra. Ad esempio io uso quasi per niente Facebook per condividere i miei articoli ed infatti nel sito ci sono molti più riferimenti a Twitter, che uso di più. Stessa cosa se scrivete articoli interessanti in abito del vostro lavoro perché non considerare il pulsante share with Linkedin? In generale consiglio i pulsanti Facebook like, share with Twitter e l’ultimo arrivato Google+1.

Condivisione automatica

Ora che abbiamo sistemato il lato utente del blog occupiamoci dell’interno. Dopo aver scritto un bell’articolo sarebbe anche l’ora di condividerlo e visto che esistono decine e decine di network magari anche questa volta possiamo fare affidamento su qualche plugin. Consiglio in questo caso Network Publisher che ci da la possibilità di condividere sulla bellezza di 31 diversi siti. Menzione speciale sul fronte Facebook in cui ci aiuta, volendo, ad inviare l’articolo su bacheca, pagine, pagine di applicazioni, eventi e gruppi.

extra

Ecco in breve altre cose che potete fare per aumentare la vostra visibilità social.

Facebook Comments

In pratica si tratta di sostituire il sistema dei commenti di WordPress con i commenti di Facebook.
Su questo abbiamo dei Pro e dei Contro.

  • Il Pro è che probabilmente questo potrebbe aumentare di molto le visite al tuo blog e anche i commenti relativi all’articolo, sopratutto se il tuo blog è molto orientato a Facebook.
  • Il Contro è che probabilmente ti troverai con alcuni commenti non molto “intelligenti”, come si solito si trovano su Facebook. A mio avviso un normale form di commenti porta un utente a pensarci su se commentare, quello di Facebook no. Ho visto bei siti rovinati dal passaggio da commenti normali a commenti di Facebook.

Twitter / Facebook widget

Un altra possibilità è inserire nella vostra sidebar o nel footer i relativi widget di Twitter e Facebook. Esistono anche qui molte plugin che fanno tutto il lavoro al posto vostro.

Facebook Page

Sul perché e sul come creare una pagina fan su Facebook non ne parlo affatto. Esistono centinai di articoli su internet, ad iniziare da 5 Elements of a Successful Facebook Fan Page e Why You Need to Make a Facebook Fan Page for Your Website NOW! in inglese e con Ecco Ciò che Manca alle Fan Page su Facebook e Creare una Fan Page di valore in italiano. Azzardo a dire la mia dicendo che se non hai una buona base di utenti dietro è solo un clone feed del tuo sito.

Profili Network

Ultimo punto, ricorda sempre di aggiungere i corretti profili network nel tuo sito, in sidebar o footer. Cosa intendo per corretti? Beh facile: sei un design? un link a Behance, Dribbble o Ember non sarebbe una cosa sbagliata. Cosi se vuoi migliorare ed espandere nel tuo lavoro aggiungerei anche Linkedin. Appassionato di viaggi? C’è Dopplr. Di videogiochi? Allora perché non aggiungere i tuoi profili Xbox/Playstation/Steam/Nintendo ecc ecc. Insomma c’è ne sono di tutti i tipi, ricorda solo di scegliere quelli corretti.

in your opinion

Got something to say? Like it? No?

leave a message

leave one