HTC Touch

phone review

htc touch
Avevo da tempo la voglia di cambiare cellulare, ma anche di passare ad una generazione superiore. Purtroppo non essendoci nulla di nuovo per quanto riguarda l’iPhone in italia, mi sono deciso a comprare quello che molti definiscono l’anti-iPhone, l’HTC Touch.
Quindi vi dirò le mie impressioni su questo palmare:

Introduzione

L’HTC Touch è uno dei modelli di punta per la fascia non-umts dei palmari. Il costo è decisamente non alto (399 € come prezzo comune, ma se si gira si può trovare anche di meno). E’ piccolo, comodo e la batteria sembra durare abbastanza. Però vi consiglio in caso di acquisto di prendere il modello P3452, la versione aggiornata con più memoria, che viene venduto insieme al vecchio come se fosse lo stesso modello. L’unico modo per essere sicuri è accenderlo e controllare la versione della ROM (la 2 per il nuovo modello, la 1 per il vecchio) oppure controllare che sul retro dello scatolo ci sia la sigla P3450/3452. Nel caso ci sia solo P3450 è il vecchio modello.

Interfaccia

touchflo
Come premessa vi dico che la serie Touch dell’HTC è stata creata con lo scopo di essere usata con la mano invece che con il pennino. Infatti lo schermo deve essere premuto con una certa decisione, così da prevenire eventuali tocchi casuali.
L’interfaccia è quella standard di windows mobile 6, ma con programmi aggiuntivi che aiutano l’uso solo con la mano. Oltre ad un gradevole tema nero che si adatta alla versione black abbiamo la plug-in HTC HOME per oggi, la schermata iniziale, che ci da 3 comode tabs con un orologio con sotto un conto delle chiamate perse e dei sms/email da leggere, un gestore di meteo, e infine un elenco di pulsanti per il richiamo rapido dei programmi. In più abbiamo TouchFLO che ci permette di usare il dito per scollare e per selezionare un “cubo” per accedere rapido a programmi, impostazioni e contatti.

Connettività

Diciamo, il wi-fi nel palmare è qualcosa di stupendo. Permette di controllare le email o visualizzare un sito web praticamente http://www.farmapet.it/887-viagra dappertutto se avete anche un buon piano flat dati, cosa impossibile in italia a mio parere. Se non l’avete come prima cosa settate la connessione come rete ufficio, cosi da non pagare cifre astronomiche senza accorgervene.
Purtroppo è proprio sul lato web che si vedere il suo limite. Ciò che vedete dal vostro Internet Exporer Mobile è una versione di internet decisamente scomoda e ridotta. Solo nel caso che il sito web visualizzato abbia una versione mobile (proprio come il questo blog) potreste navigarlo tranquillamente, altrimenti sarà una tragedia. Avendo potuto provare l’iPod Touch sò bene che che Safari Mobile a confronto è un capolavoro, capace di non far rimpiangere un pc/mac in quel momento.

Extra

Come software da installare vi consiglio la ottima PCMKeyboard che permette di poter scrivere facilmente anche con le dita (io ci riesco, e non ho proprio delle dita affusolate). Di default c’e già una tastiera per le dita, chiamata “tastiera touch” ma io la trovo scomoda e troppo ingombrante, ma potrebbe piacere per chi passa da cellulare a palmare visto che quando serve si trasforma in una tastiera tipo cellulare, con t9 compreso. Comunque PCMKeyboard è personalizzabile e sul forum del creatore troverete altri temi grafici e layout per la tastiera, compresa una italiana con dizionario al seguito.

Per chi ha un Mac, come me, deve usare per forza il programma Missing Sync, che vi risolverà ogni problema di comunicazione tra i due dispositivi. Unica nota dolente e che se avete Leopard è temporaneamente disabilitato il Finder per il telefono per colpa di un’incompatibilità, ma spero vivamente che la prossima versione venga risolto questo problema.

Come ultima cosa vi consiglio di leggervi e aggiungere ai vostri feed HTC – Italian Weblog, ottima risorsa sui modelli HTC.

in your opinion

IPhone » Review: HTC Touch

on

[…] Here’s another interesting post I read today by The Developer Inside […]

leave one